Vai al contenuto

Chi ha aperto il parlamento ai fascisti?

AITA, AITA!
Due anni fa, 56 gloriosi alfieri della Costituzione insorsero a opporre il loro intrepido petto e vittoriosamente sventarono un proditorio referendum.
Oggi, esautorato il Parlamento, spregiate se non sfregiate l’una camera e l’altra, il governo straccia la carta costituzionale e ne getta i brandelli quali coriandoli in faccia al presidente della Repubblica, come in un’infernale sarabanda della democrazia.
A loro, a quegli araldi, ai loro fedeli seguaci, si volgano gli italiani tutti.
Non dubitiamo che al nostro accorato appello a tutelar la Costituzione, la formale o la materiale, qual più reputeranno vituperosamente attentata, voleranno come un sol uomo, comprese le gentili nonché dotte donne, a prestare il lor valoroso ausilio, non dubitiamo.
Orsù, chiamiamoli insieme per nome questi eroi, uno per uno:
Francesco Amirante, magistrato;
Vittorio Angiolini, Università di Milano Statale;
Luca Antonini, Università di Padova;
Antonio Baldassarre, Università LUISS di Roma;
Sergio Bartole, Università di Trieste
Ernesto Bettinelli, Università di Pavia
Franco Bile, Magistrato
Paolo Caretti, Università di Firenze
Lorenza Carlassare, Università di Padova
Francesco Paolo Casavola, Università di Napoli Federico II
Enzo Cheli, Università di Firenze
Riccardo Chieppa, Magistrato
Cecilia Corsi, Università di Firenze
Antonio D’Andrea, Università di Brescia
Ugo De Siervo, Università di Firenze
Mario Dogliani, Università di Torino
Gianmaria Flick, Università LUISS di Roma
Franco Gallo, Università LUISS di Roma
Silvio Gambino, Università della Calabria
Mario Gorlani, Università di Brescia
Stefano Grassi, Università di Firenze
Enrico Grosso, Università di Torino
Riccardo Guastini, Università di Genova
Giovanni Guiglia, Università di Verona
Fulco Lanchester, Università di Roma La Sapienza
Sergio Lariccia, Università di Roma La Sapienza
Donatella Loprieno, Università della Calabria
Joerg Luther, Università Piemonte orientale
Paolo Maddalena, Magistrato
Maurizio Malo, Università di Padova
Andrea Manzella, Università LUISS di Roma
Anna Marzanati, Università di Milano Bicocca
Luigi Mazzella, Avvocato dello Stato
Alessandro Mazzitelli, Università della Calabria
Stefano Merlini, Università di Firenze
Costantino Murgia, Università di Cagliari
Guido Neppi Modona, Università di Torino
Walter Nocito, Università della Calabria
Valerio Onida, Università di Milano Statale
Saulle Panizza, Università di Pisa
Maurizio Pedrazza Gorlero, Università di Verona
Barbara Pezzini, Università di Bergamo
Alfonso Quaranta, Magistrato
Saverio Regasto, Università di Brescia
Giancarlo Rolla, Università di Genova
Roberto Romboli, Università di Pisa
Claudio Rossano, Università di Roma La Sapienza
Fernando Santosuosso, Magistrato
Giovanni Tarli Barbieri, Università di Firenze
Roberto Toniatti, Università di Trento
Romano Vaccarella, Università di Roma La Sapienza
Filippo Vari, Università Europea di Roma
Luigi Ventura, Università di Catanzaro
Maria Paola Viviani Schlein, Università dell’Insubria
Roberto Zaccaria, Università di Firenze
Gustavo Zagrebelsky, Università di Torino